Institutions related to Chopin Institutions related to Chopin

Accademia Polacca delle Scienze di Roma

Accademia Polacca delle Scienze di Roma

Nel 1921 il conte Jozef Michalowski (1870-1956), storico e giurista polacco stabilitosi a Roma, donò allo Stato polacco, risorto dopo la prima guerra mondiale, la sua bella biblioteca di alcune migliaia di volumi. Nel 1927 i libri furono consegnati all'Accademia Polacca di Scienze e Lettere di Cracovia (PAU) e collocati nei locali dell'Ospizio Polacco di S. Stanislao in v. delle Botteghe Oscure, a pochi passi da piazza Venezia; nacque cosi la Biblioteca Polacca di Roma dell'Accademia di Cracovia, diretta dallo stesso Michalowski. Nel 1938 essa si trasferì in una sede più adatta nel Palazzo Doria (vicolo Doria 2), sempre nei pressi di piazza Venezia, dove rimane tuttora.

La Biblioteca, arricchitasi notevolmente nel periodo tra le due guerre grazie a lasciti vari, dopo il secondo conflitto mondiale passò all'Accademia Polacca delle Scienze (PAN), istituita in quel torno di tempo, e prese il nome che porta oggi; correntemente però viene chiamata Accademia Polacca. La diresse per oltre un quarto di secolo (1956-1984) il prof. Bronislaw Bilinski (1913-1996), filologo classico e studioso delle relazioni culturali italo-polacche, che ne fece un importante centro di ricerche nel campo umanistico. La collana "Conferenze" (in italiano), da lui fondata e diretta, raccoglie i testi delle conferenze tenute nell'Accademia, gli atti dei convegni che vi si sono svolti, e altri contributi di studiosi polacchi e italiani; essa raggiunse ai tempi suoi il fascicolo n. 100, e viene continuata; nel 2004 è uscito il fasc. n. 117. La collana i cui volumi contano da alcune decine a alcune centinaia di pagine, riguarda soprattutto la storia della Polonia, la storia dell'arte polacca e le relazioni culturali italo-polacche in genere (v. Pubblicazioni). Alla sua attività editoriale l'Accademia Polacca di Roma attribuisce una grande importanza. Tale attività è strettamente legata, come accennato sopra, alle manifestazioni che hanno luogo nella sua sede, in media due volte al mese da ottobre a giugno; purtroppo, per motivi di carattere finanziario, non si possono pubblicare i testi di tutte le conferenze.

All'Accademia spetta inoltre il compito di promuovere in Italia la scienza polacca e quella italiana in Polonia, facilitando i contatti tra ricercatori e studiosi. Essa collabora in particolare all'attuazione degli accordi conclusi dalla sua "casa madre", l'Accademia Polacca della Scienze di Varsavia, con il Consiglio Nazionale delle Ricerche e con l'Accademia Nazionale dei Lincei.

L'Accademia Polacca di Roma fa parte dell'Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia, Storia e Storia dell'Arte in Roma che riunisce attualmente 34 istituti di ricerca italiani e stranieri. Il prof. Krzysztof Żaboklicki, direttore dell'Accademia negli anni 1991-2004, è stato eletto presidente dell'Unione per i bienni 1.IV.1997 - 31.III.1999 e 1.IV.1999 - 31.III.2001.

La Biblioteca è aperta a tutti, previa presentazione di un documento di riconoscimento; non è consentito il prestito esterno. Funziona il servizio di fotocopie. I lettori hanno a loro disposizione un catalogo per autori e un catalogo delle riviste. Gli orari della biblioteca sono: lunedì e mercoledì, dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19; martedì e giovedì, dalle 9.30 alle 13; venerdì, dalle 9.30 alle 17; sabato, chiuso. E' prevista la chiusura della Biblioteca durante le conferenze che vengono sistematicamente annunciate sulla pag. ATTIVITA'. Nel mese di luglio la Biblioteca è aperta dalle 9.30 alle 13 nei giorni lavorativi; rimane chiusa nel mese di agosto.

 


 

By category: